Luigi Ercolani

Luigi Ercolani

Studente

Luigi Ercolani

«Senza accorgersene, si comincia a deformare i fatti per adattarli alle teorie, anziché viceversa». Ho voluto iniziare questa mia breve presentazione con un massima di Shelock Holmes principalmente per un motivo: essa è un monito, quando scritto. A me piace fornire fatti, che il lettore poi può contestualizzare come meglio crede. Mi piacerebbe che chi mi legge valutasse approfondito, non banale e imparziale il mio lavoro. Vorrebbe dire che ho svolto bene il mio compito.

Progetto HOPE – Colombia

Progetto HOPE – Colombia

di Luigi Ercolani

Una fresca mattina di metà dicembre le nostre svegli suonarono più presto del solito. Sullo schermo di ognuna di essere correva la scritta “Incontro in Sala Riunioni tra un’ora”. Ci alzammo, mangiammo qualcosa, ma eravamo tutti tesi. Nessuno lo diceva, ma tutti sapevamo quello che stava per succedere: ci avrebbero assegnato la nostra prima missione sul campo. Comprensibilmente nessuno parlava,… continua

PROGETTO HOPE – Addestramento

PROGETTO HOPE – Addestramento

di Luigi Ercolani

  Scoprimmo presto che la vita da potenziali supereroi non era una passeggiata. Passate due settimane da quel fatidico meeting, ci riunirono in quello che era a tutti gli effetti un campo di allenamento. Ognuno di noi aveva capacità specifiche, e ciò rendeva un vero rompicapo la predisposizione degli esercizi. Il lavoro da fare, ci spiegarono, andava in due direzioni:… continua

Progetto HOPE – Selezione (parte 3)

Progetto HOPE – Selezione (parte 3)

di Luigi Ercolani

  Fui io a interrompere quel silenzio che sembrò durare in eterno «Quindi mi faccia fare un riassunto rapido: voi avreste intenzione di addestrarci per farci diventare una sorta di supersoldati, per poi spedirci pressoché allo sbaraglio nelle zone di guerra? Il tutto perché noi possediamo capacità extraumane?». «Ha il dono della sintesi, signor Meijer. Sì, il progetto HOPE è… continua

Progetto HOPE – Selezione (parte 2)

Progetto HOPE – Selezione (parte 2)

di Luigi Ercolani

In auto regnava il silenzio. I due energumeni che mi avevano prelevato guardavano entrambi fuori dal finestrino il paesaggio notturno in cui Princeton era immersa. Nessuno di essi pareva prestare molta attenzione a me, come se fossi un invisibile contrattempo, una noiosa pratica da sbrigare. Ovviamente la tensione mi paralizzava completamente, per cui dal momento in cui mi siedetti in… continua

Progetto HOPE – La selezione (parte 1)

Progetto HOPE – La selezione (parte 1)

di Luigi Ercolani

Come vennero a conoscenza delle mie capacità lo seppi, dolorosamente, molto tempo dopo. David, il direttore esecutivo a cui facevamo capo, mi disse che era stato deciso di aggregarmi al progetto HOPE dopo quel famoso episodio a Princeton, e d’ altronde c’ erano ben pochi dubbi in merito. Ma penso sia meglio andare con ordine. Il mio nome è Dirk… continua

error: