Giulio Montalcini

Sorry, we missed you di Ken Loach (Gran Bretagna, 2019) – Amazon, ovvero il male.

Sorry, we missed you di Ken Loach (Gran Bretagna, 2019) – Amazon, ovvero il male.

di Giulio Montalcini

L’ultimo lavoro del regista e attivista britannico Ken Loach dimostra ancora una volta la necessità del cinema come arte dell’impegno sociale, politico e umano. Non tutti, peraltro, apprezzano le prese di posizione politiche dei registi quando si tratta di cinema, non fosse altro che l’arte cinematografica dovrebbe essere a giudizio di intrattenimento puro e desiderio di evasione. In effetti, il… continua

Recensione “Parasite”di Boong Joon-Ho – Palma d’oro 2019 al Festival del Cinema di Cannes

Recensione “Parasite”di Boong Joon-Ho – Palma d’oro 2019 al Festival del Cinema di Cannes

di Giulio Montalcini

  Può sembrare vagamente irresponsabile avvicinare la Resistenza a un film koreano. Eppure, in “Parasite” per qualche ragione ho visto alcuni richiami a quel periodo storico (anche se in chiave moderna, come è ovvio). Molti significati espressi e non espressi della pellicola richiamano una rivalsa, un senso di sfruttamento, una battaglia (e i modi di combatterla) per la sopravvivenza contro… continua

Recensione – Joker (2019)

Recensione – Joker (2019)

di Giulio Montalcini

Ci sono film che non dovrebbero essere recensiti, perché necessitano di essere digeriti prima di essere commentati. Joker di Todd Philips è questo genere di film. C’è chi ha gridato al capolavoro moderno, chi alla morte del cinema e chi, ancora, al trionfo dell’individualismo. La verità è che gridare a qualcosa è impossibile di fronte a questo Joker: il film va… continua

Recensione “L’Amour Flou”, Francia, 2018 –  Una gran bella sorpresa!

Recensione “L’Amour Flou”, Francia, 2018 – Una gran bella sorpresa!

di Giulio Montalcini

 Giunto nelle sale cinematografiche dopo un anno dalla sua uscita in Francia, L’Amour Flou(tradotto in italiano “L’amore sfocato e/o confuso”) è una commedia brillante d’oltralpe di cui consiglio la visione a tutti. Uno spaccato di una famiglia contemporanea francese ben poco “tradizionale” composta da un uomo, l’attore e regista Philippe Rebbot (che è anche sceneggiatore) e da una donna,… continua

Damnatio Memoriae

Damnatio Memoriae

di Giulio Montalcini

  Quando l’altro giorno, scorrendo quasi a caso sulla galleria di Youtube, mi è apparso un lampo dell’immagine di Kevin Spacey nel suo abito color tabacco, intento a recitare la poesia “Il Pugile” di Gabriele Tinti all’interno di un meraviglioso museo romano nel quale è conservata l’omonima statua bronzea attribuita a Lisippo, confesso di aver sorriso per la gioia. Erano… continua

Il Traditore (2019) di M. Bellocchio – La colpevole amnesia collettiva chiamata “Cosa Nostra”

Il Traditore (2019) di M. Bellocchio – La colpevole amnesia collettiva chiamata “Cosa Nostra”

di Giulio Montalcini

Nella figura de “il Traditore”, il Boss dei due mondi, Tommaso Buscetta, Bellocchio non riassume soltanto lo storico passaggio di potere dal Clan dei Palermitani a quello dei Corleonesi ma anche l’evoluzione, all’interno di Cosa Nostra stessa, dal modello di una Mafia antica a quello di una moderna. Una mafia territoriale, nata nel diciannovesimo secolo per colmare un vuoto di… continua

error: