Giulia Guizzardi

Giulia Guizzardi

Studentessa

Giulia Guizzardi

Giulia Guizzardi è nata nel 1990 a Bologna e vive a in provincia, dove studia Scienze della Comunicazione. Ha già pubblicato alcuni articoli lavorando come free-lance e ha collaborato come recensore musicale e fotoreporter per diverse webzines musicali. Le sue passioni sono la lettura, la scrittura, prediligendo alla prosa la poesia. Ha iniziato a scrivere poesie da ragazzina per un forte bisogno di esprimere la propria coscienza personale, rielaborando le emozioni e cercando con il tempo di costruire una sorta di progetto unendo ad essa il suo amore per la mitologia. I poeti che l'hanno ispirata sono Emily Dickinson, Eugenio Montale, Dylan Thomas e Edgar Allan Poe. Le sue letture sono volutamente ricercate, predilige scrittori che al pubblico spesso sono sconosciuti; i preferiti sono Bernard Cornwell, Flannery O' Connor, Andrea Pinketts, Ken Follett e Herman Hesse.

21 Dicembre dell’anno che non verrà

21 Dicembre dell’anno che non verrà

di Giulia Guizzardi

[Sempre dalla mia raccolta di poesie sulle tradizioni e sulle leggende celtiche. Non si sa molto sulla festa di Yule nella tradizione norrena. È certo che la celebrazione avveniva durante il solstizio invernale in epoca precristiana. Nonostante vi siano numerosi riferimenti a Yule nelle saghe islandesi, vi si trovano solo pochi e parziali resoconti circa la natura delle celebrazioni. Si trattava comunque di… continua

Vennicni – Irlanda

Vennicni – Irlanda

di Giulia Guizzardi

[Oggi vi voglio proporre una delle mie poesie del ciclo delle leggende nordiche. I Vennicni erano una tribu degli antichi popoli celti dell’Irlanda] Ormai dell’erba verde, le nubi non rimane che un soffio e il padre morto giace sotto terra brulla non sazia, giacché esausta di privamenti aspetta e divora i morti. Le stelle, le infinite stelle le ali, le… continua

Coordinate Comoventi

Coordinate Comoventi

di Giulia Guizzardi

[Oggi niente poesia, ma un racconto.] Erano passati anni da quando la distanza era stata la stessa. Nessuno dei due se lo ricordava più, o forse sì, ma era in un luogo talmente remoto del cervello di entrambi che non sarebbe bastata un’intera vita a tirarlo fuori. Ormai di tempo non ce n’era più, c’era quell’aria, un po’ strana, che… continua

Pillole

Pillole

di Giulia Guizzardi

[Non è un bellissimo momento. Sono confusa. Ho troppi progetti e una vita sola per inseguire i miei sogni. C’è chi dice che dovrei abbassare le mie aspettative, chi invece mi vede troppo legata a un futuro troppo incerto. Io vorrei solo smettere di immaginare, di disegnare desideri e alla fine di piangerli.]   Aspetta non ti ho detto che… continua

Lolita

Lolita

di Giulia Guizzardi

[Ho letto Lolita. È vero forse è successo troppo tardi rispetto alla mia età o forse troppo presto, non lo so. So solo che mi ha sconvolto nella sua semplicità. Nel suo modo di essere scritto, naturalmente, come se l’insanità di quell’amore potesse essere naturale in qualche modo, in qualche dimensione del mondo. Ho visto il film, anche. L’ho trovato… continua

error: