Giada Magnani

Giada Magnani

Scrittrice

Giada Magnani

Mia nonna dice che se in inverno farà caldo o freddo lo decide l'ultimo giorno di agosto. Essendo nata il 31 agosto, sento un po' la responsabilità del bel tempo intorno a me. Sono una solitaria, con la vocazione alla partecipazione, perché sentirmi parte di qualcosa in cui credo è una delle sensazioni che preferisco. E anche perché le migliori risposte nascono in genere dall'amicizia con gli altri. Scrivere è il mio modo per calmare quella fantasia sfrenata che mi coglie nei momenti più inopportuni. E un pretesto per dar voce alle storie delle persone che incontro, per dare un senso creativo a quello che vivo. Ho attraversato una crisi esistenziale, scoprendo di non avere sulle mani la linea della vita. Quando mi han detto che la linea dell'amore era disastrata, mi sono buttata sul sociale. Disposta a lottare per giuste cause, non so ancora se percorrere la strada della Felicità o della Verità. Una mi sembra sopravvalutata, mentre l'altra un po' mi spaventa. In ogni caso, vorrei lasciare il mondo un po' migliore di come l'ho trovato.

Silent books che superano confini

Silent books che superano confini

di Giada Magnani

C’è un momento speciale, che fa paura e che sorprende al tempo stesso. Quando ci troviamo nudi, in silenzio, di fronte a qualcun altro. A guardarci la pelle l’attimo prima di avvicinarci per poi cercare di oltrepassarci. Superato questo confine, ci si mischia tra fantasia, creatività, ombre, conflitti e paure. Si arriva poi ad armonizzarsi e se ne esce cresciuti, un po’ nuovi. L’altro è… continua

Tutti i colori di Rio

Tutti i colori di Rio

di Giada Magnani

Rio de Janeiro l’ho sempre associata all’immagine di tanti pennarelli lanciati in aria, e lasciati rotolare.  Mi immaginavo una città con mulatte in bikini fiorati, cocktail tropicali, samba e falò in spiaggia. Ma nei quattro giorni in cui mi trovavo nell’ombelico del Brasile, c’è stato un piccolo contrattempo: pioggia. Ha piovuto così tanto, che Rio è diventata una tavolozza di… continua

Una porzione di Brasile, per favore

Una porzione di Brasile, per favore

di Giada Magnani

I cibi brasiliani sono come le persone, un miscuglio di sapori e colori. In un piatto brasiliano puoi trovarci del riso condito con fagioli, circondato da carote gialle e zucca, incastrato ad una fettina di maiale, abbellito con un po’ di uova fritte e insaporito con tapioca. A Belo Horizonte per pochi reals si possono trovare buffet coloratissimi, che offrono ingredienti… continua

Tutti pronti per votare

Tutti pronti per votare

di Giada Magnani

Ore 8. Il Rosso è già sull’attenti davanti alle porte delle urne comunali, e mormora contro la moglie che s’è vestita tutta di nero. Lui invece indossa una giacca di velluto rosso, appartenuta al bisnonno materno, quello che lottò tutta la vita contro il sistema ipocrita della politica. Accenna un saluto alla bidella che arriva di corsa per aprire le… continua

Nel mezzo delle guerre di nostra vita

Nel mezzo delle guerre di nostra vita

di Giada Magnani

Nel mezzo della preparazione di una torta Sacher, mi ritrovai in una situazione astrusa, ché la farina in credenza era finita. Ahi quanto a dir quant’era torta dura, se non avessi deciso di interrompere il mio cucinare, per domandare ai vicini d’appartamento, che mi prestassero un po’ di farina di frumento. Discesi le scale, trasportato dentro al secchio d’acqua sporca… continua

error: