Francesco Gottardo

Un respiro profondo

Un respiro profondo

di Francesco Gottardo

Apro la porta, sono in giardino, un respiro profondo. E’ freddo , c’è la neve. Tutto è ovattato dalla sottile coltre bianca. Qualche cinguettio, il vapore del respiro e la tristezza del romanticismo di un cespuglio senza foglie. L’aria entra nei polmoni, congela il naso, rinfresca la mente, rinvigorisce il corpo. Eccolo, ancora, puntuale, a fine dicembre – inizio gennaio,… continua

Dimenticare il passato per iniziare una nuova vita. Comodo. Necessario

Dimenticare il passato per iniziare una nuova vita. Comodo. Necessario

di Francesco Gottardo

Vedo un giovane studente universitario che ogni mattino si sveglia, con gli occhi che ridono ma il cuore che piange, pronto ad immergersi nella frenesia sfibrante di una giornata che parte è frutto di scelte autonome e parte di scelte indotte dalle aspettative che l’ambiente esterno ha costruito su di lui. Vedo un’ anziana signora che nel pomeriggio piovoso trascorre… continua

error: