Francesco Galassi

Francesco Galassi

Studente

Francesco Galassi

Nato a Cesena, classe 1988. Da piccolo ero un bambino che mangiava tanto, pacioccoso e sognatore, che sognava di fare l’ingegnere, l’archeologo e l’architetto. Per ironia della sorte se mettete tutto insieme ne ricaverete un…ingegnere edile! Che è poi la strada che ho scelto di intraprendere a tutt’oggi. Sono appassionato di musica e di arte in tutte le sue forme, dalla pittura alla scultura, dal disegno alla filosofia. Mi posso ritenere un ragazzo molto fortunato. Sono stato circondato sempre da persone fantastiche, senza le quali oggi non sarei quello che sono. Ho frequentato il Liceo Artistico, scelta che rifarei ogni volta se potessi rinascere continuamente. Ho conosciuto professori che sono stati per me quasi come dei fratelli maggiori, con i quali ho potuto sfoggiare tutta la mia creatività. Ora la mia vena artistica , dalla pittura al disegno, (che presto riprenderò) si è indirizzata principalmente nella musica, dove, in varie band sono cantante, chitarrista e compositore. Ritengo che ognuno di noi abbia in se un potenziale spirito artistico sopito. Ritengo che in ogni cosa ci sia un’anima, che può e dev’essere colta in tutta la sua bellezza. L’arte è la medicina dello spirito, permette di conoscere se stessi , ci stupisce, ci fa superare i nostri limiti, ci consola, ci fa capire quanto è bello il mondo che ci circonda, e quanto varie e belle possono essere le persone, ci avvicina a Dio. E’ una delle armi più potenti che abbiamo per poterci realizzare pienamente, anche se spesso questo immenso arsenale viene sprecato o ignorato. Gestisco una rubrica per dissonanze dedicata principalmente a chitarristi e a chi vuole avvicinarsi allo strumento. Commentate e scrivete, perché è da questo confronto che cresceremo entrambi.

error: