Eugenio Petrillo

Eugenio Petrillo

Studente

Eugenio Petrillo

Mi chiamo Eugenio e ho 22 anni, sono uno studente di Scienze della Comunicazione a Bologna. Sin da piccolo ho coltivato una passione: lo sport. Si, adoro ogni tipo di sport dal calcio a qualsiasi altra disciplina (anche la più bizzarra e singolare!) che rientra in questo magnifico ambito. Osservo quotidianamente le gesta di numerosi campioni sportivi e mi diletto a raccontare ad amici e familiari ciò che seguo (so di essere noioso!). Per me non esiste miglior lavoro che scrivere di ciò che più si ama e questa per me è una possibilità più unica che rara! È esaltante l'idea che un domani riuscirò a "portare a casa il pane" (si spera!) scrivendo di sport e magari, perché no, ad andare a vedere la partita X non pagando nemmeno il biglietto! «Ci si può drogare di cose buone e una di queste è certamente lo sport» (Alex Zanardi).

Io sono juventino grazie ad Alessandro

Io sono juventino grazie ad Alessandro

di Eugenio Petrillo

Questa mattina, incuriosito dalla copertina, in edicola ho acquistato l’inserto settimanale “Sette” del Corriere Della Sera. Il titolo e il tema principale della rivista è: “Perché si diventa juventini?” L’articolo in questione (scritto da Daniele Dallera e Roberto De Ponti) ricerca le motivazioni dell’essere tifoso della Juventus, statisticamente la squadra più tifata in Italia, ma il discorso si estende a Milan,… continua

error: