Erika Biggio

Tony Wolf, l’addio ad un gigante silenzioso

Tony Wolf, l’addio ad un gigante silenzioso

di Erika Biggio

Pochi giorni fa ci ha lasciato Tony Wolf, immenso talento dell’illustrazione, e la notizia è passata pressoché ignorata dalla stampa italiana. Senza pensarci troppo su, lo attribuivo al suo essere straniero, però poi ho scoperto che questo signore in realtà si chiamava Antonio Lupatelli, era nato in provincia di Parma e ha vissuto tutta la vita a Cremona: perché allora… continua

Arte, ovvero il rinascimento al femminile

Arte, ovvero il rinascimento al femminile

di Erika Biggio

Come titolo per un manga, Arte è decisamente un po’ vago e non esattamente esplicativo di quello che troveremo all’interno: Arte é il nome della giovane protagonista del nuovo manga di Kei Okhubo, ambientato nella Firenze del XVI secolo. Il nome richiama quello della pittrice Artemisia Gentileschi, e probabilmente non è un caso che uno dei protagonisti maschili si chiami… continua

La vita immortale di Henrietta Lacks

La vita immortale di Henrietta Lacks

di Erika Biggio

Avete mai sentito parlare delle cellule HeLa? È l’agglomerato cellulare più importante della storia scientifica umana, il perno di un giro di affari multi milionario ed il centro pulsante de “La vita immortale di Henrietta Lacks“. Questo libro è sia una biografia che un trattato scientifico e ci racconta di come una povera donna dell’America rurale degli anni 50, priva… continua

Dolly Kill Kill – uccidere non è mai stato così carino

Dolly Kill Kill – uccidere non è mai stato così carino

di Erika Biggio

Se amate  l’azione, lo splatter e ripetere “ma che schifo” ad ogni pagina, Dolly Kill Kill è decisamente il manga adatto a voi. Se invece tendete ad affezionarvi ai personaggi, non avvicinatevi nemmeno, dato che tendono ad avere una vita massima di cinque pagine. Il protagonista di questo manga è Iruma Ikaruga, frequenta il primo anno delle scuole superiori, gioca… continua

Dream Hunters: attraverso le favole

Dream Hunters: attraverso le favole

di Erika Biggio

Dream Hunters è l’opera prima di una giovane scrittrice italo-tunisina, Myriam Benothman, che parla direttamente al cuore di tutti gli appassionati alle vecchie fiabe di Perrault (e a tutti i fan dei vecchi film Disney ovviamente): Sophie ha 17 anni, vive a Parigi col padre, ed un giorno scopre di essere per via materna discendente dello stesso Perrault. Quello che… continua

La banalità del male

La banalità del male

di Erika Biggio

“Chi non ricorda il passato è condannato a ripeterlo” è una frase tanto vera quanto spaventosa proprio nella sua veridicità: in un momento storico che ricalca macabri scenari visti circa un secolo fa, anno più anno meno, sembra che il mondo moderno abbia scordato una lezione alla fine ancora relativamente recente, quasi fosse convinto che sia impossibile il ripetersi di… continua

error: