Ambra Oberti

Ambra Oberti

Ambra Oberti

Scrivo da quando sono piccola e leggo da sempre -tonnellate di libri-, innaffiando il tutto con caraffe di tè come altri ingollano il caffè la mattina. Quando comincio a leggere un libro, o scopro qualcosa di nuovo, non so più fermarmi, la curiosità diventa padrona e la fantasia fa il resto: devo raggiungere il cuore di una storia, la sua scintilla vitale. Ma questo vale anche per la Vita. Al liceo la parte più interessante erano le ore di italiano, di storia e i concorsi letterari; le materie scientifiche in compenso erano una pena: trovandomi in uno scientifico, giunsi alla conclusione che forse la carriera in odontoiatria non era proprio quella che mi si addiceva di più. Anni dopo, e una coinquilina proprio in quella facoltà che si divertiva a farmi orripilare mostrandomi le immagini dei suoi libri di testo, ho avuto conferma della mia ottima scelta. L'università l'ho trascorsa a spulciare fra codici miniati, buffi scrittori tardo medievali, restauro e nuove amicizie sbocciate parlando di libri fantasy. La passione per il mondo letterario mi è rimasta aggrappata addosso anche per il biennio magistrale, dove ho stressato tutti i professori con la mia passione per l'editoria e l'archivistica -tanto che la mia tesi è stata un incastro magico e faticosissimo fra le due cose-. Ad oggi mi barcameno fra i libri e i fumetti disseminati nella mia stanza e la quotidianità, che fra le altre cose, è fatta di musica (tanta, tantissima, dalla classica al metal), infinite tazze di tè, scherma storica, cucito e amicizie, poche ma di ottimo gusto.

Il libro della vita e della morte di Debora Harkness – Una strega, un vampiro e un libro

Il libro della vita e della morte di Debora Harkness – Una strega, un vampiro e un libro

di Ambra Oberti

“Tutto ebbe inizio con l’assenza e il desiderio. Tutto ebbe inizio con il sangue e la paura. Tutto ebbe inizio con la scoperta delle streghe”   Prendete una strega, un vampiro, un libro perduto e una avventura affascinante fra tempo e spazio: “Il libro della vita e della morte” di Deborah Harkness è tutto questo. Primo romanzo della trilogia, il… continua

La tetralogia di Bartimeus – un demone per amico

La tetralogia di Bartimeus – un demone per amico

di Ambra Oberti

“Sono Bartimeus! Sono Sakhr al-Jinni, N’gorso il Possente, Serpente dalle Piume d’Argento! Ho riedificato le mura di Uruk, di Karnak e di Praga. Ho parlato con Salomone. Ho corso nelle praterie insieme ai padri dei bufali. Ho sorvegliato l’Antico Zimbabwe fino a quando le pietre caddero e gli sciacalli banchettarono con le sue genti. Sono Bartimeus! Non riconosco signore alcuno…. continua

La voce delle cose perdute di Sophie Chen Keller

La voce delle cose perdute di Sophie Chen Keller

di Ambra Oberti

“La voce delle cose perdute” (Ed. Nord) è quella che solo Walter sembra sentire. Lui che odia le parole a causa di un disturbo che gli impedisce di parlare correttamente, ha deciso di chiudere la bocca e aprire gli occhi, osservando il mondo che le persone normalmente non notano. In questo modo ha sviluppato nel tempo una straordinaria capacità nel… continua

Olga a Belgrado di Irene Brin

Olga a Belgrado di Irene Brin

di Ambra Oberti

Irene Brin è stata una grande giornalista del panorama italiano della prima metà del Novecento e una donna straordinaria; celata dietro ai suoi tanti pseudonimi ha restituito sempre pagine maestre di stile e cultura. Anche Irene Brin è uno pseudonimo. Ma è quello che sembra rispecchiarla più profondamente, quello con il quale nella prima metà del Novecento ha scritto “Olga a… continua

error: