Ambra Oberti

Ambra Oberti

Ambra Oberti

Scrivo da quando sono piccola e leggo da sempre -tonnellate di libri-, innaffiando il tutto con caraffe di tè come altri ingollano il caffè la mattina. Quando comincio a leggere un libro, o scopro qualcosa di nuovo, non so più fermarmi, la curiosità diventa padrona e la fantasia fa il resto: devo raggiungere il cuore di una storia, la sua scintilla vitale. Ma questo vale anche per la Vita. Al liceo la parte più interessante erano le ore di italiano, di storia e i concorsi letterari; le materie scientifiche in compenso erano una pena: trovandomi in uno scientifico, giunsi alla conclusione che forse la carriera in odontoiatria non era proprio quella che mi si addiceva di più. Anni dopo, e una coinquilina proprio in quella facoltà che si divertiva a farmi orripilare mostrandomi le immagini dei suoi libri di testo, ho avuto conferma della mia ottima scelta. L'università l'ho trascorsa a spulciare fra codici miniati, buffi scrittori tardo medievali, restauro e nuove amicizie sbocciate parlando di libri fantasy. La passione per il mondo letterario mi è rimasta aggrappata addosso anche per il biennio magistrale, dove ho stressato tutti i professori con la mia passione per l'editoria e l'archivistica -tanto che la mia tesi è stata un incastro magico e faticosissimo fra le due cose-. Ad oggi mi barcameno fra i libri e i fumetti disseminati nella mia stanza e la quotidianità, che fra le altre cose, è fatta di musica (tanta, tantissima, dalla classica al metal), infinite tazze di tè, scherma storica, cucito e amicizie, poche ma di ottimo gusto.

I paradisi artificiali – la dipendenza secondo Baudelaire

I paradisi artificiali – la dipendenza secondo Baudelaire

di Ambra Oberti

“Se guarderai a lungo nell’abisso, l’abisso guarderà dentro di te”. (Friedrich Nietzsche ) Che cos’è una dipendenza? Nonostante la domanda sia degna della rubrica di scienze e salute del buon Piero Angela ai tempi di Superquark, per questa rubrica è davvero necessario fermarsi a riflettere, perchè quest’anno Discorsivo vi parla delle Dipendenze. Una dipendenza è un’alterazione del comportamento che porta… continua

La bella giovinezza di Francesco Ricci – Le parole dei Millennials

La bella giovinezza di Francesco Ricci – Le parole dei Millennials

di Ambra Oberti

I Millennials sono la generazione più potente della storia. Potrebbe sembrare una affermazione piuttosto forte ma in realtà, statistiche alla mano, sono effettivamente la generazione più popolosa nel mondo attuale; capace di guidare le mode e plasmare le strategie di marketing. Ma chi sono veramente quelli della Generazione Y? I Millennials sono ragazzi. Giovani adulti nati fra il 1980 e… continua

error: