Alessandra Modica

Alessandra Modica

Giornalista

Alessandra Modica

Sono nata in Piemonte, ma ho vissuto tutta la mia infanzia e la mia adolescenza tra il clarinetto e lo studio delle lingue, in un paesino sperduto nell'ultimo angolo a sud est della Sicilia. A 19 anni ho deciso di inseguire il sogno di diventare giornalista, e così ho cominciato a spostarmi. Tre anni a Bologna per una laurea in Scienze delle merend...ehm, della Comunicazione. E poi altri 3 a Firenze, per specializzarmi in Scienze delle merendine applicat...in Scienze politiche. Nel mezzo un anno a Valencia per temprare il mio fegato, imparare a parlare spagnolo e a vivere nella spensieratezza. E dopo 4 mesi a Sevilla, per diventare una vera nerd delle politiche regionali per gli immigrati in Spagna e in Italia. Raggiunta l'agognata laurea magistrale nel dicembre 2010, mi sono traslocata a Roma per un corso di giornalismo e diritto dei popoli alla Fondazione Lelio Basso. In tutto ciò ho collezionato un numero spropositato di stage, attestati di partecipazione, volontariato nel commercio equo e nell'associazionismo legato all'immigrazione, amici, compagni di viaggio e di vita, passioni. Tutto con il massimo dell'impegno e...quasi sempre risultati soddisfacenti. Adesso aspetto il prossimo trasloco. O forse no. Cerco un posto nel mondo, anche se non sono sicura che con "posto" io intenda un luogo fisico situato in una specifica città. Qualcuno dice che non ho né radici né casa e che questo potrebbe essere un problema. Qualcun altro che sono una tartaruga con gli occhi da marmotta, e che la casa me la porto sempre dietro. Scrivo per "il Journal" occupandomi un po' di tutto e collaboro con Dissonanze. Ho un blog, "Esercizi di giornalismo", che aggiorno un po' troppo raramente perché amo riempire ogni secondo della mia vita e non riesco mai a far coincidere tempo libero e ispirazione. Ogni tanto mi diverto a fare la giornalista d'inchiesta con un gruppo di amici con cui condivido l'illusione di diventare una giornalista vera, di documentari d'inchiesta veri. E pagati. A volte mi deprimo perché il mondo non è come vorrei (soprattutto quello giornalistico), ma basta poco per rendermi felice. Un amico, il mare, una passeggiata, un giro in bici, la cioccolata, un progetto per il futuro.

Turisti sì, ma non per caso: il turismo responsabile

Turisti sì, ma non per caso: il turismo responsabile

di Alessandra Modica

Il turismo è un’importante risorsa per ogni Paese, ma anche un pericolo. Quando masse di vacanzieri di ogni tipo si avventano su città, monumenti, reperti storici, natura, il loro impatto può essere devastante. Da qui la nascita di un tipo di turismo responsabile, un «modo di viaggiare la cui prima caratteristica è la consaevolezza: di sé e delle proprie azioni,… continua

Giovani, carini e… alla ricerca di un’occupazione

Giovani, carini e… alla ricerca di un’occupazione

di Alessandra Modica

Giovani, carini e disoccupati: il titolo del primo film dell’attore/regista Ben Stiller (era il lontano 1994 quando uscì nelle sale italiane) è una perfetta descrizione della situazione degli under 35 italiani di oggi. Sono mesi che studiosi, politici e leader d’opinione ci bombardano con statistiche sulla disoccupazione giovanile, sull’impenetrabilità del mercato del lavoro italiano, sull’impossibilità di passare dalla condizione di… continua

Elezioni europee, queste sconosciute

Elezioni europee, queste sconosciute

di Alessandra Modica

Progetto Socrates, Leonardo, Comenius. Tutti noi ci sentiamo cittadini europei anche grazie ai diversi progetti e alle varie tipologie di borse di studio che l’Unione offre a giovani e non con l’obiettivo di incentivarne la mobilità. Ma quanti conoscono realmente il funzionamento delle istituzioni europee? E quanti vanno a votare alle elezioni del Parlamento europeo? Nell’ultima tornata elettorale (quella del giugno… continua

Lotta alla mafia e studenti si incontrano a scuola

Lotta alla mafia e studenti si incontrano a scuola

di Alessandra Modica

Antimafia e legalità: un binomio inscindibile. E che necessita impegno. Impegno nel sovvertimento della situazione attuale, e nell’educazione al rispetto delle regole e dei diritti degli individui, all’equità e alla lotta alla corruzione intesa in senso lato. Ecco perché combattere la criminalità organizzata non significa solo portare avanti indagini e inchieste giudiziarie o fare informazione attraverso i mass media. I… continua

Quando il sovraffollamento è solo la punta dell’iceberg

Quando il sovraffollamento è solo la punta dell’iceberg

di Alessandra Modica

La Camera dei deputati il 9 febbraio ha approvato il decreto legge denominato “svuota carceri“. In esso sono contenute alcune misure che dovrebbero ridurre e prevenire il sovraffollamento degli istituti di detenzione. Nel pacchetto si trovano: 1. l’innalzamento a 18 mesi della pena residua che potrà essere scontata ai domiciliari; 2. il trattenimento nelle celle di sicurezza (che spesso non… continua

Quando il cambiamento parte dall’alimentazione: i Gas

Quando il cambiamento parte dall’alimentazione: i Gas

di Alessandra Modica

Non basta criticare il sistema e lamentarsi. Bisogna trovare modelli alternativi, soprattutto quando si parla di mercato alimentare. I Gas, gruppi di acquisto solidale, si basano proprio su questa convinzione. Si tratta di nicchie d’innovazione dove sono in atto processi di apprendimento importanti per la transizione verso un modello sociale ed economico sostenibile per tutti. Molti cittadini, oggi, avendo sviluppato… continua

error: