Alessandra Modica

Alessandra Modica

Educatrice - giornalista

Alessandra Modica

Sono nata in Piemonte, ma ho vissuto tutta la mia infanzia e la mia adolescenza tra il clarinetto e lo studio delle lingue, in un paesino sperduto nell'ultimo angolo a sud est della Sicilia. A 19 anni ho deciso di inseguire il sogno di diventare giornalista, e così ho cominciato a spostarmi. Tre anni a Bologna per una laurea in Scienze della Comunicazione e poi altri 3 a Firenze, per specializzarmi in Scienze politiche. Nel mezzo un Erasmus a Valencia per temprare il mio fegato, imparare a parlare spagnolo e a vivere nella spensieratezza. E dopo 4 mesi a Sevilla, per diventare una vera nerd delle politiche regionali per l'integrazione degli stranieri in Spagna e in Italia. Raggiunta l'agognata laurea magistrale nel dicembre 2010, ho traslocato a Roma per un corso di giornalismo. Ho collezionato un numero spropositato di stage, attestati di partecipazione, volontariato nel commercio equo e nell'associazionismo legato all'immigrazione, amici, compagni di viaggio e di vita, passioni. Attualmente vivo a Firenze, ma cerco il mio posto nel mondo. Ogni tanto mi illudo ancora di poter fare la giornalista. Per il resto lavoro come educatrice nello Sprar, e continuo a studiare perché non si finisce mai di imparare.

Lo Sprar, almeno fino a ieri

Lo Sprar, almeno fino a ieri

di Alessandra Modica

Fino a pochi mesi fa, quando raccontavo che lavoro in uno Sprar, in pochi avevano un’idea realistica di che cosa fosse. Oggi, invece, se ne parla ovunque (perché il ministro dell’Interno vorrebbe depotenziarlo). Ma quanti sanno di cosa si parla quando si parla di Sprar?

Laika: l’ultimo spettacolo di Ascanio Celestini

Laika: l’ultimo spettacolo di Ascanio Celestini

di Alessandra Modica

“L’umorismo è un fenomeno di sdoppiamento nell’atto della concezione; è come un’erma bifronte, che ride per una faccia del pianto della faccia opposta”, spiegava Pirandello. E proprio questa è la sensazione che si ha nel vedere gli spettacoli di Ascanio Celestini. Così anche Laika, l’ultimo lavoro dell’attore romano, non delude il pubblico, che ride, sorride, si rattrista, e si sente… continua

Integrazione e multiculturalità: è il momento di comunicare meglio?

Integrazione e multiculturalità: è il momento di comunicare meglio?

di Alessandra Modica

Parlare di politiche pubbliche per l’integrazione degli immigrati oggi non è affatto semplice, né comune. Perché la questione è sfaccettata, perché inevitabilmente si deve prendere una posizione rischiando di scontentare qualcuno, perché è molto più semplice parlare di politiche migratorie e gestione dei flussi. Eppure ieri qualcuno ci ha provato: il gruppo Fratelli d’Italia del Consiglio Regionale della Toscana ha… continua

RiartEco 2014: aperitivo con ecoArtista

RiartEco 2014: aperitivo con ecoArtista

di Alessandra Modica

“Quando vado in giro osservo sempre nei d’intorni dei cassonetti: vi si trovano spesso dei gioielli impensabili!”. Romina De Carlo ha l’aria di chi vede l’arte ovunque quando la incontro prima di un aperitivo di raccolta fondi, a L’Arte del Sogno, locale fiorentino scelto per celebrare l’inaugurazione di RiartEco 2014. Fuori piove, nonostante sia giugno. Ma sia la mostra che… continua

LegalMente 2014: un’occasione persa?

LegalMente 2014: un’occasione persa?

di Alessandra Modica

Domenica 6 aprile si è conclusa, a Firenze, la prima edizione di LegalMente- Parole, immagini, suoni: legalità e giustizia dalla A alla Z, dedicata ai magistrati Pier Luigi Vigna, Gabriele Chelazzi e Antonino Caponnetto. Una tre giorni fatta di musica, spettacoli, video, ma soprattutto di racconti. I grandi protagonisti della kermesse, infatti, sono stati proprio questi: i racconti di vita… continua

Istanbul: una città mille contraddizioni

Istanbul: una città mille contraddizioni

di Alessandra Modica

Mentre dal punto di vista politico e sociale la Turchia sta vivendo un momento difficile, specialmente dopo la vittoria del partito Akp (il partito del primo ministro Erdogan, per intenderci) alle amministrative del 30 marzo, nonostante gli scandali di corruzione e l’oscuramento di Twitter e YouTube da parte del premier (a tal proposito consiglio un interessante commento di Valeria Talbot,… continua

error: